Posted on: 21 Ottobre 2021 Posted by: Redazione Comments: 0

L'Arte raccontata da chi la crea

Come è nata la sua passione per l'arte?

Da sempre ho osservato mio padre nel realizzare dipinti , il Maestro Nicola Ricchiuto in arte Ricchi N., professionista del settore dove ha esposto in diverse Gallerie di Interesse Nazionale ed Internazionale , ricevendo diversi premi e riconoscimenti. Ha esposto con Pittori di fama Internazionale confrontandosi e coltivando diverse conoscenze nel campo dell’Arte. In famiglia vi è anche mio fratello Alex  e mio zio Nicola Ricchiuto che dipingono da sempre con  risultati di pregio .

Quali sono i grandi maestri che ammira?

Un Maestro che da sempre mi ha fatto viaggiare sia con la mente  che con l’anima è stato Wassily Kandisky sia per le sue opere intense e piene di sviluppi artistici che per la sua filosofia artistica, applicando i suoi concetti la sua anima alle opere così come l’immediatezza dettava i suoi movimenti su tela.

Il Maestro Jackson Pollock, mi ha sin da ragazzo investito con il suo genere facendomi partecipe a seguire la sua arte, molto vicino alla mia filosofia d’arte quantistica che curo essendo componente dell’ International Academy Movimento Arte Quantistica.  

Qual è la sua tecnica preferita?

Nel mio dipingere, come dai trascorsi di mio padre, cerco di sviluppare e di usare sempre novità nell’arte, indubbiamente ho usato  e uso colori Acrilici, resine epossidiche, stucci in pasta,  con spatole in uso in edilizia e pennelli.

Cosa prova mentre crea?

Nel momento del realizzo sono concentrato ed euforico, la mente vede le combinazioni i colori ma non il possibile realizzo finale essendo che la mia arte istintiva si genera dall’anima. nell’osservare il lavoro ultimato mi rende felice e rilassato e ammiro i lavori con interesse e considerazione

Qual è il messaggio che vuole trasmettere con le sue opere?

Come dicevo, il mio genere astratto figurato e astratto istintivo mi porta a concettualizzare tutto ciò che realizzo, sin da ragazzo ho sempre pensato che intorno a noi esistono nell’etere onde, campi magnetici, radiazioni, elettromagnetismo solare e tanto altro questo lo inserisco nelle mie opere per realizzare il non osservato ciò che esiste ma non può essere toccato il nostro mondo noumenico e in questo l’arte dà quel contributo di realizzarlo attraverso la mente.   

QUali sono le sue recenti attività come artista?

Ho recentemente esposto con il IAMAQ MAQ in Egitto precisamente nella città di Shibin El Kom  Regione della Monofia presso la sede Nazionale degli Avvocati; in Luglio presso la XLII Festival Globart di Torre a Mare Bari, in Agosto in esposizione a Mosca presso uno dei maggiori Teatri della Città mentre a Settembre 2021 in esposizione a Spoleto e a Brindisi.

©Intervista rilasciata a A.C. Quia e autorizzata alla pubblicazione il 7 luglio 2021. Vietata la riproduzione. I lettori che volessero condividere la presente intervista, possono farlo ESCLUSIVAMENTE condividendo l’articolo tramite i pulsanti di condivisione.

Grazie Massimo