È morto Maurizio Costanzo

È morto Maurizio Costanzo

Aveva 84 anni Maurizio Costanzo, giornalista, scrittore, conduttore – tra gli altri – del celebre Maurizio Costanzo Show, rivoluzionò il mondo della televisione italiana. Ad annunciarlo poco fa il suo ufficio stampa.

Classe 1938, Costanzo ha firmato decine di programmi di successo tra radio, televisione e teatro. Una mente brillante e intraprendente, sin da ragazzo, che lo ha portato a soli 22 a diventare caporedattore della redazione romana del settimanale Grazia. In tv dapprima il successo in Rai con il programma Bontà loro del 1976, primo talk-show italiano, ma la popolarità maggiore è legata alle reti Mediaset, con Buona Domenica e soprattutto con il salotto del Maurizio Costanzo Show in onda dal 1982 con oltre 40 anni di puntate e 55.000 ospiti intervistati tra politici, personaggi famosi e meno conosciuti.

Scopre Paolo Villaggio e con lui inventa e porta al successo il personaggio di Fracchia. Intuisce il talento di Luciano De Crescenzo, promuovendo l’opera prima dello scrittore partenopeo “Così parlò Bellavista”.

Nel 1981, il suo nome compare nelle liste legate allo scandalo della Loggia P2. Si dimette dalla direzione de L’Occhio e dichiarerà anni dopo “sono stato un cretino”.

Dagli anni novanta, era professore presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione alla Sapienza di Roma. Non si è mai laureato, a tale proposito disse nel 1993: “Mi sono diplomato soltanto, e invece di andare all’Università mi misi a fare il giornalista a Paese Sera. Ero volontario, come si diceva allora. Cioè lavoravo e non pigliavo una lira”.

Nel 1995 si sposa, dopo altri tre matrimoni alle spalle, con Maria De Filippi: “Dicevo che volevo trovare la donna nella mano della quale morire e l’ho trovata” aveva detto recentemente.

Il Comune di Roma rende noto che la camera ardente sarà allestita sabato 25 e domenica 26 presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio. I funerali si svolgeranno lunedì 27 febbraio, alle ore 15:00, presso la Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo (Roma).

Tutti i dettagli alla pagina:

https://www.comune.roma.it/web/it/notizia.page?contentId=NWS1018896

 Le condoglianze alla famiglia dalla redazione di Quia Magazine: grazie Maurizio! 

© Riproduzione riservata 

  •  

QUIA MAGAZINE CLUB   Febbraio 2024   -   QUIA MAGAZINE È disponibile il numero di febbraio 2024     -     pubblicato l'articolo (con reportage) Italo Calvino, lo sguardo dell'archeologo alla Nazionale di Roma    -    pubblicato il podcast di Kansha La bellezza effimera, apprezzare ogni momento    -    pubblicato l'audioarticolo L'esperimento di Standford sul comportamento umano    -   pubblicato l'articolo Joseph Joachim Raff: il compositore dimenticato     -    pubblicato l'audioarticolo B.B. King: il Re del Blues     -    pubblicata la prima parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio    -    disponibile per il Quia Club la seconda lezione del Corso di introduzione alla scrittura giornalistica: Unità 2 Quando un fatto diventa notizia, l'articolo di giornale