Eileen risponde: creare il proprio spazio sacro

Eileen risponde: creare il proprio spazio sacro

Ciao sono Alessia. Ti scrivo perché ultimamente mi sento trascinata dagli altri e dai loro bisogni. Mi sembra di non riuscire mai ad avere tempo per me. Come posso fare? Grazie.

Cara Alessia, quello che tu descrivi è un problema abbastanza comune quindi non sentirti sola in questo. Saper dire di no può diventare molto difficile a volte, soprattutto se sentiamo che gli altri in qualche modo dipendono da noi. Ti dico, però, gli altri sanno cavarsela anche senza il nostro aiuto e molte volte è solo una questione di pigrizia. 

Ti propongo la runa Algiz, un potente simbolo che ci aiuta a costruire il nostro spazio sacro, inviolabile e personalissimo. 

Puoi disegnare il simbolo su un grande cartellone da posizionare sul pavimento. Trova un momento in cui sai che non sarai disturbata. Preparati una tisana e siediti all’interno del simbolo. Da lì, ascoltati e coltiva l’amore per te stessa, proietta intorno a te i tuoi desideri e i tuoi bisogni. Sei al sicuro.

La vostra Eileen

© Riproduzione riservata

Le informazioni qui contenute hanno esclusivamente scopo informativo e in tal modo devono essere lette.  Non sostituiscono in nessun modo il parere del medico e dei professionisti sanitari abilitati. Ogni uso delle informazioni è da ritenersi sotto la piena responsabilità del lettore.

Potete contattare Eileen all’indirizzo redazione@quiamagazine.it

Photo credits 

foto Quia Magzine

Leggi la rubrica Eileen Risponde                               

QUIA MAGAZINE CLUB   QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubbicato il focus su L'amore di Dante per Beatrice nella lettura di un sonetto della Vita Nova - pubblicata la terza unità del Corso base di Scrittura Giornalistica - pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero della sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio