Kansha: Tempo di Purificarsi, la linfa di betulla

Kansha: Tempo di Purificarsi, la linfa di betulla

La linfa di betulla, conosciuta anche come “acqua di betulla”, è un liquido limpido e zuccherino che viene estratto dal tronco della betulla in primavera.
Per i celti, la betulla, era l’albero di Brigit, la dea della luce e della primavera. Nella mitologia nordica è l’albero di Saga, dea della rinascita, e di Freyja, dea dell’amore e della fertilità. 
Nell’antica Roma, era dedicata a Venere, dea dell’amore e della bellezza. Tutti questi miti richiamano l’idea dell’inizio di un nuovo ciclo, per il quali ci dobbiamo prepapare.
L’erboristeria tradizionale ci insegna che la betulla è un nostro prezioso alleato per accogliere la stagione calda.

Ricca di nutrienti, tra cui vitamine, minerali, aminoacidi e antiossidanti, la linfa di betulla vanta numerose proprietà benefiche per l’organismo. Vediamole nel dettaglio:
1. Azione depurativa e diuretica 

La linfa di betulla è un eccellente depurativo naturale. Favorisce l’eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso, stimolando la diuresi. È utile per  ontrastare la ritenzione idrica, la cellulite e i gonfiori. Agisce come un drenante naturale, favorendo la funzionalità del fegato e dei reni.

2. Azione reintegrativa e mineralizzante

La linfa di betulla è ricca di minerali, tra cui potassio, magnesio, calcio e manganese. Questi minerali sono importanti per il benessere dell’organismo e aiutano a reintegrare i sali persi con la sudorazione, l’attività fisica o in caso di squilibri alimentari. È utile per contrastare la stanchezza e l’affaticamento.

3. Azione antinfiammatoria e antiossidante

La linfa di betulla contiene betulina, una sostanza con proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Aiuta a contrastare l’infiammazione e i radicali liberi, che  danneggiano le cellule e favoriscono l’invecchiamento. È utile per il trattamento di artrite, reumatismi e dolori muscolari.

4. Benefici per le vie urinarie

La linfa di betulla aiuta a prevenire e combattere le infezioni urinarie. È utile per contrastare la cistite e la pielonefrite.

5. Benefici per la pelle

La linfa di betulla può essere utilizzata anche per uso esterno, come tonico per la pelle. Grazie alle sue proprietà drenanti e rimineralizzanti, aiuta a purificare la pelle, a ridurre il gonfiore e a migliorare l’elasticità. È utile per contrastare l’acne, la couperose e le rughe.

La linfa di betulla può essere assunta fresca, diluita in acqua, oppure sotto forma di integratori alimentari in capsule o compresse. La dose giornaliera consigliata è di circa 100-200 ml. È importante iniziare con dosaggi bassi e aumentare gradualmente fino a raggiungere la dose desiderata.
La linfa di betulla è generalmente ben tollerata. Tuttavia, è sconsigliata in caso di gravidanza, allattamento, allergie alla betulla e patologie renali. È sempre bene consultare il medico prima di assumere la linfa di betulla, soprattutto se si assumono altri farmaci.

Le informazioni qui contenute hanno esclusivamente scopo informativo e in tal modo devono essere lette.  Non sostituiscono in nessun modo il parere del medico e dei professionisti sanitari abilitati. Ogni uso delle informazioni è da ritenersi sotto la piena responsabilità del lettore.

Potete contattare Kansha all’indirizzo redazione@quiamagazine.it

© Riproduzione riservata

Photo-video credits:

© FSL – Shaolin – Medicina Tradizionale Cinese 04” by Fondazione Santa Lucia – IRCCS is licensed under CC BY-NC-SA 2.0.

© 2024 Quia Magazine

Leggi la rubrica Kansha risponde                             

QUIA MAGAZINE CLUB   QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubbicato il focus su L'amore di Dante per Beatrice nella lettura di un sonetto della Vita Nova - pubblicata la terza unità del Corso base di Scrittura Giornalistica - pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero della sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio