Festeggiamenti per il 50° anniversario dell’Ente Sbandieratori Cavensi – Città di Cava de’ Tirreni Una due giorni di Storia, Cultura e Tradizione.

Festeggiamenti per il 50° anniversario dell’Ente Sbandieratori Cavensi – Città di Cava de’ Tirreni  Una due giorni di Storia, Cultura e Tradizione.

Sono stati  due giorni intensi e pieni di emozioni, quelli che nello scorso fine settimana hanno visto protagonisti gli Sbandieratori Cavensi e la città di Cava de ‘Tirreni. Nel quadro delle celebrazioni del 50° anniversario della fondazione dell’Ente Sbandieratori Cavensi – Città di Cava de’ Tirreni, si è tenuto il convegno dal titolo “Le identità plurime di Cava – la città, la comunità, la storia, il folclore” dove sono stati  illustrati  particolari e momenti storici del patrimonio artistico cittadino, nonché i vari aspetti dell’Identità e della memoria della città.

 

L’ incontro è stato concepito in prosecuzione degli studi e delle ricerche iniziati nel 2017, un percorso che con coraggio il Sindaco Vincenzo Servalli e l’Amministrazione comunale hanno portato avanti.

Dalle relazioni degli studiosi di appare evidente che la comunità di Cava possa vantare un radicamento storico-culturale che si basa su fattori decisivi, quali la demanialità, il ruolo del patriziato, la religiosità, la sua struttura urbanistica originale e i suoi casali, la natura e l’arte.

Ma il grande  successo di pubblico si è avuto con il corteo storico di oltre duecento comparse, tra figuranti, musici e sbandieratori,  hanno attraversato il corso porticato in rappresentanza delle cinque generazioni di associati ritrovati per festeggiare il 50ennale.

 

Nella Chiesa del Convento di San Francesco e Sant’Antonio, Santa Messa in ricordo degli associati scomparsi e a conclusione nel chiostro la benedizione del gonfalone del 50ennale, delle bandiere, degli strumenti e dei nuovi costumi nel chiostro, con le esibizioni delle cinque formazioni in rappresentanza delle rispettive generazioni. Da questa due giorni è emerso la considerazione che saranno soprattutto le formazioni folkloristiche che annualmente fanno rivivere i fasti dell’epoche passate, tra cui gli Sbandieratori Cavensi,  che hanno raccolto l’importante eredità culturale storica a proiettarla verso il futuro, come parti emozionali di un vissuto e come radicamento alla comunità.

 

I festeggiamenti per il cinquantesimo anniversario dell’Ente Sbandieratori Cavensi – Città di Cava de’ Tirreni, proseguiranno questa settimana, in occasione della XLVI Disfida dei Trombonieri, sabato 1° luglio con il grande corteo storico e domenica 2 luglio con l’esibizione celebrativa allo Stadio comunale.

Ufficio Stampa Ente Sbandieratori Cavensi e la città di Cava de ‘Tirreni

© Riproduzione riservata

Photo-video credits:

Ente Sbandieratori Cavensi – città di Cava de’ Tirreni

QUIA MAGAZINE CLUB   QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubbicato il focus su L'amore di Dante per Beatrice nella lettura di un sonetto della Vita Nova - pubblicata la terza unità del Corso base di Scrittura Giornalistica - pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero della sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio