Manuel Flisi, Uno a Uno, al museo Carlo Bilotti

Manuel Flisi, Uno a Uno, al museo Carlo Bilotti

di Pamela Stracci

Il Museo Carlo Bilotti ospita la mostra “1:1” di Manuel Felisi: un bestiario contemporaneo a grandezza naturale. Un’immersione nel regno animale tra tradizione e innovazione. 

Il Museo Carlo Bilotti di Roma offre la cornice ideale per il progetto “1:1” dell’artista Manuel Felisi. La collaborazione con la Fondazione Bioparco di Roma permette di ammirare dal vivo alcuni degli animali ritratti nelle opere, offrendo un’esperienza di apprendimento immersiva sulla natura delle specie.

La mostra, curata da Gabriele Simongini, presenta 80 opere a grandezza naturale realizzate con la tecnica di pittura ibrida, cifra stilistica di Felisi. L’artista combina tradizione e innovazione, mescolando tecniche e linguaggi diversi, trovando nella versatilità la chiave della sua ricerca.

Un’Arca di Noè contemporanea per riflettere sulla natura

Nata durante il primo lockdown del 2020, la mostra trae ispirazione da alcune foto di animali scattate da Felisi in Senegal. In un periodo di stasi e riflessione, l’artista ha sviluppato un’idea di un giardino incantato che protegge gli animali da qualsiasi insidia.

Le opere, realizzate su grandi tavole di legno, richiamano l’Arca biblica e il “Bestiario” di Andrea Pazienza. Non mancano riferimenti alle creazioni per bambini di Bruno Munari, dove le forme degli animali assumono un ruolo chiave.

Incontro tra arte e fotografia naturalistica

Venerdì 16 marzo, National Geographic Italia organizza un incontro tra Manuel Felisi e il fotografo naturalista Bruno D’Amicis. Moderata da Gabriele Simongini, la conversazione porterà alla realizzazione di un’opera inedita basata su una foto di D’Amicis raffigurante un orso marsicano. L’obiettivo è sensibilizzare il pubblico sulla conservazione di questa specie a rischio.

Un’opera di sensibilizzazione anche all’Aeroporto di Fiumicino

In sintonia con la mostra al Museo Bilotti, due opere di grande dimensione di Manuel Felisi intitolate “Vertigine” sono esposte al Terminal 1 dell’Aeroporto di Fiumicino. Le opere raffigurano alberi senza foglie in due momenti diversi della giornata, invitando i viaggiatori a riflettere sulla bellezza e fragilità della natura.

Un catalogo per approfondire la mostra

Un ampio catalogo pubblicato da Gangemi Editore accompagna la mostra, offrendo un’analisi approfondita del lavoro di Manuel Felisi e del suo messaggio di tutela del mondo animale e vegetale.

Organizzato dalla Galleria Russo, in collaborazione con la Fondazione Bioparco di Roma è un evento – inserito nel progetto Musei in Comune lanciato da Roma Capitale – da non perdere per gli amanti dell’arte e della natura.

© Riproduzione riservata

Crediti fotografici:

Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura

QUIA MAGAZINE CLUB   Aprile 2024 - QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero dello sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio