Rhythm And Blues: ieri e oggi

Rhythm And Blues: ieri e oggi

Il Rhythm and Blues (R&B) è uno dei generi musicali più influenti e apprezzati del XX secolo. La sua storia è una ricca trama di influenze culturali, artisti iconici e innovazioni musicali che hanno modellato la scena musicale americana e globale. Vediamo di esplorare le radici e gli sviluppi chiave di questo genere musicale così amato.

La storia del R&B ha radici profonde nella cultura afroamericana. Durante il periodo della schiavitù negli Stati Uniti, le comunità afroamericane preservavano le loro tradizioni attraverso il canto di spirituals che intonavano durante il lavoro nei. Queste forme di espressione musicale hanno fornito le basi per il ricco sviluppo del R&B. Il R&B ha iniziato a prendere forma nel corso degli anni ’20 e ’30 grazie all’evoluzione del blues e del jazz. Il blues, caratterizzato da testi malinconici e dalla tipica struttura a 12 battute, ha dato al R&B una base emotiva e profonda. Allo stesso tempo, il jazz ha portato l’elemento di improvvisazione e l’uso di strumenti come il sax e la tromba. Tuttavia negli anni ’40 assistiamo a una transizione verso il R&B moderno, grazie ad artisti come Louis Jordan, Roy Brown e Wynonie Harris che hanno iniziato a registrare brani che incorporavano ritmi sincopati, testi che trattavano temi amorosi o legati ai problemi quotidiani, e un suono più acceso, che avrebbe definito lo stile distintivo del R&B. Il nome Rhythm and Blues nasce proprio in questi anni ad opera del giornalista musicale Gerald Wexler del magazine Billboard. 

Gli anni ’50 hanno visto l’emergere di sottogeneri come il Doo-wop e il Rock ‘n’ Roll, che hanno ulteriormente consolidato la popolarità del R&B. Gruppi come The Drifters, The Platters e solisti come Chuck Berry e Little Richard hanno portato il genere verso nuove vette di successo. Questa era ha assistito anche all’inizio dell’integrazione razziale nel mondo della musica popolare. Gli anni ’60 hanno visto la crescita dell’etichetta discografica Motown, fondata a Detroit. Artisti come Marvin Gaye, Diana Ross & The Supremes e Stevie Wonder hanno contribuito a definire il genere soul e hanno catturato il cuore di milioni di fan. Il soul, con le sue voci appassionate e gli arrangiamenti sofisticati, ha continuato a plasmare la direzione del R&B. Nel decennio successivo, sono stati introdotti nuovi elementi al R&B con l’ascesa del funk, grazie ad artisti come James Brown e Parliament-Funkadelic. Gli anni ’70 hanno anche visto la popolarità della musica disco, con artisti come Donna Summer e Earth, Wind & Fire. Il R&B contemporaneo ha continuato a evolversi dagli anni ’80 in poi, con artisti come Michael Jackson, Whitney Houston, Janet Jackson e Prince che hanno introdotto nuovi stili e influenze. Oggi, l’R&B è una forma musicale grandemente diversificata, che spazia dal neo-soul al pop e all’R&B contemporaneo e alternativo. Nel 2010 è stata fondata la National Rhythm & Blues Hall of Fame con lo scopo di celebrare, diffondere e preservare questo meraviglioso e variegato genere musicale.

 

Roberto Stracci

© Riproduzione riservata

Photo-video credits  

James-Brown 1973” by Heinrich Klaffs is licensed under CC BY-SA 2.0.