Roma, 19 giugno – Inaugurazione al pubblico dell’Area Sacra di Largo Argentina

Roma, 19 giugno – Inaugurazione al pubblico dell’Area Sacra di Largo Argentina

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha inaugurato nel pomeriggio di oggi l’Area Sacra di Largo Argentina, nel cuore della capitale.

I lavori, condotti sotto la direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, sono stati resi possibili grazie ad un importante atto di mecenatismo da parte della Maison Bulgari.

Non solo il restauro conservativo dell’area archeologica monumentale ma anche la realizzazione di un percorso che permette per la prima volta la visita interna al sito. Inaugurata nel 1929, prima di oggi non era possibile visitare l’area a distanza ravvicinata ma poteva solamente essere ammirata dalla piazza sovrastante. Con questa inaugurazione turisti e visitatori possono camminare oggi sul livello storico delle strutture, ammirando da vicino questo esteso complesso di epoca repubblicana dove si consumò l’omicidio di Giulio Cesare. Il percorso è completamente accessibile e fruibile a tutti, grazie ad una passerella senza dislivelli e una piattaforma elevatrice ed è dotato di pannelli indicativi anche per la lettura tattile. 

Elementi di importante novità sono le due aree espositive situate nel portico della torre medioevale del Papito e nei locali sotto il piano stradale di via di San Nicola de’ Cesarini. In questi spazi sono esposti numerosi reperti epigrafici e scultorei provenienti dagli scavi del secolo scorso.

 

“Siamo orgogliosi di aver contribuito a rendere finalmente fruibile ai cittadini e ai turisti questo gioiello archeologico e architettonico, preziosa testimonianza dell’affascinante sovrapposizione di epoche e stili che rende la Città Eterna unica al mondo” queste le parole dell’amministratore delegato del gruppo Bulgari, Jean-Christophe Babin

 

“Il prezioso lavoro dei tecnici dalla Sovrintendenza ha restituito alla città un’area importantissima, consentendo a tutti di ammirare uno spaccato di storia di oltre due millenni” queste le parole del Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali, Claudio Parisi Presicce.

Pamela Stracci

© Riproduzione riservata

Per saperne di più Dal 20 giugno apre al pubblico l’Area sacra di Largo Argentina

Photo-video credits:

Pamela Stracci – Chiara Morelli

 

QUIA MAGAZINE CLUB   Febbraio 2024   -   QUIA MAGAZINE È disponibile il numero di febbraio 2024     -     pubblicato l'articolo (con reportage) Italo Calvino, lo sguardo dell'archeologo alla Nazionale di Roma    -    pubblicato il podcast di Kansha La bellezza effimera, apprezzare ogni momento    -    pubblicato l'audioarticolo L'esperimento di Standford sul comportamento umano    -   pubblicato l'articolo Joseph Joachim Raff: il compositore dimenticato     -    pubblicato l'audioarticolo B.B. King: il Re del Blues     -    pubblicata la prima parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio    -    disponibile per il Quia Club la seconda lezione del Corso di introduzione alla scrittura giornalistica: Unità 2 Quando un fatto diventa notizia, l'articolo di giornale