Sanremo: le origini

Sanremo: le origini

Il Festival della Canzone Italiana: chi lo ama e chi lo odia eppure chi, durante quei giorni di febbraio, non dà una sbirciatina per vedere chi canta? Scopriamo come è nato.

Sanremo è un tripudio di canzoni, colori, musiche, luci e fiori, tanti fiori, ma com’è stato il primo Sanremo? Siamo nel 1945, è da poco finita la guerra e il ragioniere Amilcare Rambaldi, classe 1911, viene incaricato dal Casinò sanremese di ideare degli eventi per rilanciare la città e il nuovo teatro: “Me lo chiesero perché sapevano che avevo il virus della musica” confidò in un’intervista. Con una relazione particolarmente dettagliata, Rambaldi propose una sfilata di moda, un torneo di bridge e una gara di canto. Quest’ultima venne scartata subito dalla direzione. Due anni dopo Rambaldi, che non si era dato per vinto, conobbe Angelo Nizza, autore radiofonico e presidente dell’Ufficio Stampa del Casinò, e gli propose di nuovo l’idea del Festival. Nizza dopo due anni di richieste, riuscì a farsi approvare dalla direzione del salone le tre giornate del Festival che vennero messe in onda in diretta radiofonica RAI

La prima kermesse della Canzone Italiana fu condotta dal popolarissimo Nunzio Filogamo: “Miei cari amici vicini e lontani, buonasera ovunque voi siate!”, questo l’esordio del presentatore. Era il 29 gennaio 1951, il primo giorno del primo Festival di Sanremo quando, in un clima da caffè concerto, mentre i camerieri girano tra i tavoli del Salone delle feste del Casinò, vennero presentate 20 canzoni interpretate da quattro cantanti: Nilla Pizzi, Achille Togliani e il Duo Fasano (le sorelle Dina e Delfina Fasano). Vincerà questa prima edizione Nilla Pizza con Grazie dei Fiori: il 78 giri venderà 36.000 copie, un record per quel periodo. Nilla vince un premio molto modesto di 80 mila lire e un piccolo bouquet di garofani “rimediati” da quelli messi per allestire il palco. Il resto è storia! 

Il Festival, quest’anno alla sua 73esima edizione, è un appuntamento annuale che, tra talento, critiche e pettegolezzi, risuona in tutta Italia e nel mondo.

Fabio Franzoni

© Riproduzione riservata

Photo credits

“casino san remo | italy.” by alyssaBLACK (cropped) 

nilla_pizzi by hiedra (34)

QUIA MAGAZINE CLUB   Febbraio 2024   -   QUIA MAGAZINE È disponibile il numero di febbraio 2024     -     pubblicato l'articolo (con reportage) Italo Calvino, lo sguardo dell'archeologo alla Nazionale di Roma    -    pubblicato il podcast di Kansha La bellezza effimera, apprezzare ogni momento    -    pubblicato l'audioarticolo L'esperimento di Standford sul comportamento umano    -   pubblicato l'articolo Joseph Joachim Raff: il compositore dimenticato     -    pubblicato l'audioarticolo B.B. King: il Re del Blues     -    pubblicata la prima parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio    -    disponibile per il Quia Club la seconda lezione del Corso di introduzione alla scrittura giornalistica: Unità 2 Quando un fatto diventa notizia, l'articolo di giornale