Gennaio 2024: il commento del Direttore

Gennaio 2024: il commento del Direttore

Con l’anno nuovo, Quia Magazine diventa ancora più grande! Alla rivista cartacea e online, si affianca il portale mutimediale del Quia Magazine Club, l’area dedicata ai soci di Quia APS che integra la notizia scritta con podcasts, video, corsi, audiolibri e tanto altro. La diffusione della cultura deve mettere in moto ogni mezzo a disposizione per raggiungere il maggior numero di persone e supportare la creazione di una società libera, consapevole e viva. Nell’epoca delle critiche verso la tecnologia, noi di Quia preferiamo mettere la tecnologia al servizio della cultura, enfatizzando le sue potenzialità e valorizzando gli aspetti positivi dell’essere connessi.

Ci aspetta dunque in 2024 pieno di preziosi incontri, di entusiasmanti appuntamenti: iniziamo questo mese con la quarta edizione della mostra “Mai Più”, proseguiremo con la terza edizione del Premio per le Arti Quia “Marta Redolfi”, con Un Anno d’Arte, il Catalogo Internazionale d’Arte Contemporanea e la quarta edizione del Festival delle Arti Quia che sarà dedicato a Frida Kalho.

Buon anno con Quia!

Pamela Stracci
Direttore Responsabile

© Riproduzione riservata

Photo-video credits:

QuiaAI-rinascita 2023 © Tutti i diritti riservati

QUIA MAGAZINE CLUB   Febbraio 2024   -   QUIA MAGAZINE È disponibile il numero di febbraio 2024     -     pubblicato l'articolo (con reportage) Italo Calvino, lo sguardo dell'archeologo alla Nazionale di Roma    -    pubblicato il podcast di Kansha La bellezza effimera, apprezzare ogni momento    -    pubblicato l'audioarticolo L'esperimento di Standford sul comportamento umano    -   pubblicato l'articolo Joseph Joachim Raff: il compositore dimenticato     -    pubblicato l'audioarticolo B.B. King: il Re del Blues     -    pubblicata la prima parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio    -    disponibile per il Quia Club la seconda lezione del Corso di introduzione alla scrittura giornalistica: Unità 2 Quando un fatto diventa notizia, l'articolo di giornale