L’acqua del mare è salata. Perché?

L’acqua del mare è salata. Perché?

Tutti noi sappiamo che l’acqua del mare è salata, soprattutto quando per sbaglio la beviamo! Ma sappiamo perché è salata? Scopriamolo! La pioggia è leggermente acida e quando cade porta via dalle rocce tanti sali minerali tra i quali il cloruro di socio, ossia il sale, quello che usiamo anche in cucina! Dopo aver preso tutti questi sali, l’acqua grazie ai fiumi arriva nel mare. A questo punto voi vi starete domandando: “Allora anche l’acqua dei fiumi è salata?”. In realtà, la quantità di sale nei fiumi è molto molto piccola, tanto da poter dire che non è salata. Il mare e gli oceani subiscono un processo che si chiama evaporazione. Grazie al calore, l’acqua si trasforma in vapore e va in alto. Il sale, invece, rimane nel mare. Ecco perché il mare è salato ma la pioggia no!
Ricapitolando: la pioggia prende i sali dalle rocce e li porta nel mare attraverso i fiumi. Grazie all’evaporazione l’acqua del mare si trasforma in vapore che poi diventa nuovamente pioggia. Questo processo si chiama il Ciclo dell’Acqua!

QUIA MAGAZINE CLUB   QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubbicato il focus su L'amore di Dante per Beatrice nella lettura di un sonetto della Vita Nova - pubblicata la terza unità del Corso base di Scrittura Giornalistica - pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero della sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio