A Natale prima di tutto la sicurezza!

A Natale prima di tutto la sicurezza!

Le festività natalizie sono un momento importante per stare insieme in famiglia e con gli amici. È un bel periodo anche da passare con i nostri amici animali perché, rallentando il ritmo frenetico della quotidianità, possiamo godere appieno ogni momento con i nostri pelosetti. Ma tante persone insieme, grandi pranzi e cene e la trasformazione della casa con le decorazioni, possono rappresentare un importante fattore di rischio e irrequietezza soprattutto per loro. I cani e i gatti, in particolare non amano che altri, sia umani che ancor meno animali, invadano i loro spazi e la propria routine. Sconvolgere le loro abitudini per un periodo così lungo può essere una fonte di forte stress. Non di meno le decorazioni: l’albero di natale, da terra o messo su un mobile, i cavi di alimentazione delle lucette, i fili colorati scintillanti, le palline di natale cangianti ma anche i personaggi del presepe, il muschio e chi più ne ha più ne metta, tutte fonti di possibile pericolo e tensione. Cosa fare quindi, per stare tranquilli e passare le feste senza intoppi e senza determinare un’esperienza spiacevole sia per i nostri animali che per noi?

Gli animali sono imprevedibili, questo è chiaro, ma dei piccoli accorgimenti possono fare la differenza: vediamo quali!

Non perdere le abitudini

Se il vostro animale è abituato a mangiare ad una determinata ora, continuate con questa abitudine anche se ci dovessero essere ospiti in casa. La regolarità infatti è un fattore che porta tranquillità e sicurezza al vostro amico a quattro zampe. 

Niente alimenti speziati o dolci

Anche con gli avanzi di cibo bisogna stare attenti: i dolci, le spezie tipiche dei piatti di questo periodo, possono essere nocive per gli animali. Quindi sigillare bene i sacchetti della spazzatura e soprattutto utilizzare secchi dell’immondizia “anti scasso”. Evitare anche di nutrirli eccessivamente con i cibi natalizi o con spuntini fuori pasto, tanto per divertire un ospite per esempio, per evitare una eccessiva nutrizione e poi il sovrappeso. Un’altra cosa da evitare è quella di fare le decorazioni per l’albero in marzapane o in pasta di sale, o metterci dei biscotti o dei cioccolatini attaccati alle fronde, soprattutto se avete cani: vi ritrovereste l’albero spoglio dopo pochi istanti e non gli farebbe bene per niente magiare questi cibi.

Via le piante natalizie

Attenzione alle piante come la Stella di Natale, nociva soprattutto per i cani, con il suo lattice biancastro: in questo caso basta togliere la pianta da terra, per evitare che qualche cucciolone curioso la mordicchi, per metterla in posizione sopraelevata, su un tavolo o un mobile stabile. Anche l’agrifoglio, con le sue bacche rosse, è molto nocivo, anzi mortale, se ingerito. Per i gatti il discorso è diverso perché non c’è altezza che tenga con loro, quindi meglio evitare queste piante.

Attenzione ai cavi elettrici

Per scongiurare il rischio di rimanere fulminato mordicchiando il filo delle luci, bisogna rivestire il cavo con un copricavo che impedisca all’animale l’affondo  dei denti fino alla parte elettrificata. Se l’animale è di medie o grandi dimensioni, meglio evitare i fili elettrici perché non c’è copricavo che tenga! In alternativa si può ottenere ugualmente un bell’effetto mettendo delle decorazioni in carta dorata o argentata che sbrilluccicano quando viene accesa la luce della stanza.

Fili di perle colorate, palline di vetro, tinsel? Meglio di no!

Belle ed eleganti a vedersi, attirano molto la curiosità sia di cani che gatti che possono mordere e staccare le perle dai fili e in questo modo ingerirle  facilmente. Anche i classici fili di tinsel sono poco adatti se si hanno animali in casa perché, con i loro colori sgargianti e brillanti, possono far diventare irrequieti i nostri amici, oltre che essere agevolmente sfilettati e ingeriti. In realtà i fili e i nastri in generale andrebbero evitati perché potrebbero lasciare l’animale impigliato e addirittura provocarne il soffocamento se per fatalità si avvolgessero attorno al collo in particolare di gatti o piccoli cani. Le palline di vetro sono assolutamente da evitare ed in questo caso il motivo è veramente scontato.

Sì alle decorazioni di legno e stoffa

Le decorazioni in legno e stoffa, sono perfette perché non attirano troppo l’attenzione neanche del cucciolo più curiosone e non provocano disagio come con le decorazioni scintillanti. Inoltre se ci giocassero, cadendo non si romperebbero di certo. Un buon compromesso sono le decorazioni in resina, robuste e indistruttibili a meno di non avere Attila dentro casa! Una buona idea è quella di decorare l’albero con arance essiccate che peraltro rilasciano un buon odore nella stanza : un profumo che però ai gatti e ai cani non piace proprio e se ne tengono ben a distanza.

Per finire, se veramente amate i vostri animali evitate di sparare petardi e simili nelle loro vicinanze perché possono uscirne veramente traumatizzati. Ricordate sempre: no ai botti, si hai biscotti!

© Riproduzione riservata

QUIA MAGAZINE CLUB   Febbraio 2024   -   QUIA MAGAZINE È disponibile il numero di febbraio 2024     -     pubblicato l'articolo (con reportage) Italo Calvino, lo sguardo dell'archeologo alla Nazionale di Roma    -    pubblicato il podcast di Kansha La bellezza effimera, apprezzare ogni momento    -    pubblicato l'audioarticolo L'esperimento di Standford sul comportamento umano    -   pubblicato l'articolo Joseph Joachim Raff: il compositore dimenticato     -    pubblicato l'audioarticolo B.B. King: il Re del Blues     -    pubblicata la prima parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio    -    disponibile per il Quia Club la seconda lezione del Corso di introduzione alla scrittura giornalistica: Unità 2 Quando un fatto diventa notizia, l'articolo di giornale