Pulizie di Pasqua: consigli pratici per una casa splendente

Pulizie di Pasqua: consigli pratici per una casa splendente

di Giuliana Di Felice

La Pasqua è un momento di festa e di rinascita, e non c’è modo migliore per celebrarla che con una casa pulita e profumata. Le pulizie di Pasqua sono un’occasione per liberarsi dell’accumulo di polvere e sporcizia invernale e per dare un tocco di freschezza alla propria abitazione. Anche il periodo è quello giusto perché le temperature diventano più miti, le giornate si allungano e non c’è quel caldo asfissiante dell’estate che ci fa essere più deboli.

Non ci crederete ma il primo passo da fare, se non volete arrivare stanchi e stressati alla fine di questa impresa è pianificare le pulizie! 

Ecco alcuni consigli pratici.

Pianificare:
Suddividete il lavoro in più giorni: non cercate di fare tutto in un giorno solo. Dedicate un giorno a ciascuna stanza o area della casa così vedrete subito il risultato e sarete soddisfatti di voi.
Stilate una lista delle cose da fare e dei prodotti da acquistare per le pulizie: questo vi aiuterà a non dimenticare nulla e a procedere con ordine.

Organizzare:
Iniziate dalle stanze più utilizzate: cucina, soggiorno e bagno.
Togliete tutti i tappeti, sbatteteli bene e lasciateli fuori fino a prima dell’imbrunire. Se possibile lavateli con prodotti igienizzanti idonei al tipo di tessuto o di fi- latura o portateli in lavanderia: con l’inverno avranno accumulato molta polvere anche se li avete sbattuti tutti i giorni.

Togliete tutte le tende, sgrullate bene i teli e controllate se possono essere lavate in lavatrice o hanno bisogno della mano esperta di una tintoria. Se lavate i teli sintetici, fatelo solo poco prima di attacarle di nuovo, quando avete finito di pulire: potete rimetterle su umide risparmiando tempo e, col peso, si stenderanno bene da sole. Se sono di cotone, vanno ben asciugate e stirate.

Adesso passate alle stanze. Procedete dall’alto verso il basso: pulite prima soffitti con uno spolverino, poi passate ai bastoni delle tende, ai lampadari, alle pale delle ventole installate a soffitto, ai condizionatori (pulite bene i filtri e l’interno della macchina con prodotti specifici sanificanti). Passate ai mobili alti
senza dimenticarvi il vecchio consiglio delle nonne, di foderare il tetto con della carta di giornale da sostituire periodicamente senza la fatica di pulire la polvere che si accumula facilmente. Ora tocca alle pareti sempre con lo spolverino, ai cassettoni degli avvolgibili, alle persiane o agli scuri, alle finestre e alle porte che accumulano molta polvere soprattutto nello stipite alto, infine agli arredi più bassi e ai pavimenti. Per i pavimenti usate uno scopettone umido ma senza straccio per sfregare sulle mattonelle, negli angoli e tra le fughe senza accucciarsi. Attenzione a non scivolare sul bagnato. Adesso potete lavare per terra.

Utilizzate prodotti specifici per ogni superficie (detergenti per il legno, il vetro, i pavimenti, ecc.) e naturali come aceto, limone, bicarbonato di sodio che sono efficaci e non inquinano. Se proprio non riuscite ad usare prodotti naturali, ricordatevi sempre di non esagerate con i detergenti chimici. 

Per profumare la casa, utilizzate oli essenziali aggiungendo all’acqua del secchio delle gocce di olio essenziale tipo lavanda, agrumi o rose o diffusori di aromi.

Coinvolgete tutta la famiglia nelle pulizie: un lavoro di squadra è più divertente e veloce. Con un po’ di organizzazione e impegno, le vostre pulizie di Pasqua saranno un successo. La vostra casa sarà splendente e profumata, pronta per accogliere la festa e la gioia della primavera.

QUIA MAGAZINE CLUB   Aprile 2024 - QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero dello sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio