Vinicunca: la Montagna Arcobaleno del Perù

Vinicunca: la Montagna Arcobaleno del Perù

Vinicunca, anche conosciuta come “Montagna dei Sette Colori” o “Rainbow Mountain”, è una meraviglia naturale situata nella regione di Cusco, in Perù. È diventata una delle attrazioni turistiche più popolari del paese negli ultimi anni, grazie alla sua straordinaria bellezza e ai suoi colori unici.

Vinicunca è situata nell’Altopiano di Cusco, nella catena montuosa andina, a un’altitudine di circa 5.200 metri sopra il livello del mare. La sua fama è dovuta alla presenza di strati multicolori di sedimenti che si sono formati nel corso di migliaia di anni, dando origine a un paesaggio spettacolare. I colori che si possono ammirare sulla montagna includono rosso, verde, blu, giallo e bianco, che creano un effetto cromatico senza pari.
Le sue pareti rocciose sono caratterizzate da striature verticali, variopinte proprio come i colori dell’arcobaleno, che rendono il paesaggio tra gli spettacoli più belli mai visti. Questo fenomeno (sedimentazione) si è venuto a formare attraverso materiali che si sono depositati nelle pareti della
montagna in milioni di anni. Il rosso dato dall’ossido di ferro, il rosa dal manganese, il giallo dallo zolfo, il bianco dal carbonato di calcio, il blu/verde dall’ossidazione del rame, il marrone dal magnesio e le strisce nere dal granito rappresentano un fenomeno unico al mondo.
Per molto tempo, Vinicunca è rimasta sconosciuta al di fuori della regione di Cusco, ma negli ultimi
anni è diventata una meta molto popolare per i turisti che visitano il Perù. È possibile raggiungere la
montagna tramite un’escursione di uno o due giorni partendo da Cusco. Durante il percorso, i visitatori
possono godersi panorami spettacolari delle montagne circostanti e dell’altopiano andino.
Tuttavia, è importante tenere presente che l’escursione a Vinicunca richiede una buona condizione fisica, poiché l’altitudine può creare difficoltà soprattutto a livello respiratorio. È consigliabile prendere il tempo per acclimatarsi a Cusco prima di intraprendere l’escursione e bere molta acqua per prevenire il mal di montagna.

Inoltre, a causa della crescente popolarità di Vinicunca, è importante visitare la montagna in modo responsabile e rispettare l’ambiente circostante. Ci sono restrizioni sul numero di visitatori ammessi ogni giorno e le autorità locali stanno lavorando per implementare regole più rigorose per proteggere l’ecosistema fragile della zona.
Certamente, non si tratta di una meta dietro l’angolo ma se state pianificando un viaggio in America Latina, considerate Vinicunca come un’esperienza che rimarrà per sempre nei vostri occhi e nei vostri cuori. Le pietre e i minerali baciati dai raggi del sole con il loro scintillio rendono la montagna simile ad un gioiello tempestato di pietre preziose incastonate dal più abile degli orafi. Un immenso arcobaleno si distende su di essa per mostrare al mondo tutta la sua leggiadria mentre, da una immensa  tavolozza, tinte di acquerello scendono copiose dal cielo attraverso le mani della Natura che sempre
ci dona scenografie mozzafiato.

Ambra Frezza®

© Riproduzione riservata

QUIA MAGAZINE CLUB   Aprile 2024 - QUIA MAGAZINE sfoglia la rivista -  pubblicato l'articolo Oltre la tela: la Lowbrow Art -  pubblicato il podcast Shakespeare, il mistero dello sua scrittura  -   pubblicata la terza parte dell'audiolibro "La contessa d'Amalfi" di Gabriele D'Annunzio